Log in

   

Amiata: parco nazionale

In questi mesi si riparla di parco… la cosa fa assolutamente piacere. Si tratta di un tema caro al mensile “Il Nuovo Corriere dell’Amiata” e alla rivista “Amiata Storia e Territorio”. Infatti fin dagli anni Ottanta, dopo la fine della stagione mineraria e il maldestro e famigerato “Progetto Amiata” che non riuscì a riconvertire nulla… ma questo è un altro argomento ancora, si è cominciato a ragionare sull’idea di realizzare un parco culturale in linea con la particolare specificità della nostra montagna, sia dal punto di vista storico artistico che ambientale.

Motivo in più per sottolineare il bisogno di un’unità connaturata all’Amiata e/o comunque di agire sinergicamente: occorre infatti una convinzione di tutte le amministrazioni locali, oltre che a livello più alto. Cosa che in questo momento appare più come un ostacolo superabile solo con un la convinzione, appunto, proveniente dai Comuni e dai cittadini.

Credo però che serva da subito recuperare i contenuti prodotti in passato, senza i quali la proposta potrebbe apparire come un frettoloso tentativo efficientista.

Ma per questo occorre ancora di più un forte sentimento identitario che superi i campanili e diventi forza propulsiva.

E sull’Amiata ci sono tutte le condizioni peofessionali e culturali, adesso, ci vuole una volontà che oltrepassi le logiche esclusivamente politiche.

 

Ultima modifica ilMercoledì, 01 Febbraio 2017 11:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Monte Amiata

ARS Fotografia